Trattamenti

Anodizzazione

Processo elettrochimico non spontaneo attraverso cui viene a formarsi, sulla superficie di alluminio, uno strato protettivo di ossido per rinforzarne la resistenza alla corrosione.

Anodizzazione

L’anodizzazione o ossidazione anodica, applicabile esclusivamente sull’alluminio, è un processo elettrochimico non spontaneo attraverso cui viene a formarsi, sulla superficie dell’alluminio, uno strato protettivo di ossido per rinforzarne la resistenza alla corrosione. L’anodizzazione industriale prevede un ciclo di tre fasi:

  • Trattamenti preliminari: se ne possono effettuare diversi, di natura sia chimica, sia meccanica che in azione combinata e sono la spazzolatura meccanica, la sgrassatura e la satinatura chimica, la neutralizzazione e il decapaggio.
  • Ossidazione anodica: dopo il trattamento viene eseguito il processo di anodizzazione, mediante il quale si crea una pellicola di ossido sul metallo, rendendolo estremamente poroso. La porosità è una condizione ideale per la colorazione.
  • Finitura: queste fase prevede tre passaggi. Il primo è la colorazione, poi il fissaggio in acqua demineralizzata per chiudere i pori e rendere lo strato anodico vetroso ed impermeabile, rendendo la superficie più resistente alla corrosione; infine l’oliatura, che serve per rimuovere eventuali polveri residue del fissaggio.

Contatta Argos Anodizing per i migliori trattamenti di Anodizzazione

Settori correlati