Vai al contenuto

Nichelatura chimica

Niploy e Elnip 13®: nichelatura con riporto uniforme

Rivestimenti di nichelatura chimica con riporto uniforme, in grado di fornire elevate caratteristiche di anticorrosione e antiusura.

niploy-blue-1-1

I procedimenti di nichelatura chimica Niploy di Argos ed Elnip 13 ® di Tec.ri.met. sono stati sviluppati per offrire un rivestimento ad altissima resistenza e in grado di uniformarsi esattamente alla superficie del pezzo, a prescindere dalla complessità della sua geometria. Per questo motivo sono la soluzione ideale per la nichelatura chimica standard e come base per gli altri trattamenti specifici di Argos, ovvero il Cheniflon (nichel chimico Niploy con aggiunto di PTFE) e il Chenisil (nichel chimico Niploy con aggiunto di carburo di silicio).

Un altro grande vantaggio offerto dalla nichelatura chimica Niploy o Elnip 13 ® è la possibilità di utilizzare materiali meno nobili e più leggeri, oltre che più semplici da lavorare, in sostituzione dell’acciaio inossidabile, garantendo al contempo una durezza elevata ed estrema protezione contro corrosione ed usura. Queste sue caratteristiche rendono questo trattamento particolare adatto come base per successivi rivestimenti con metalli preziosi.

Niploy ed Elnip 13 ®, massima adattabilità ad ogni dimensione e geometria

Con lo sviluppo di un procedimento di nichelatura chimica come Niploy Process ed Elnip 13 ® Process, Argos può garantire una completa lavorabilità su tutte le superfici da rivestire. L’applicazione del riporto Niploy o Elnip 13 ® è infatti possibile su un ampio spettro di geometrie e dimensioni appartenenti ai più svariati settori: dalle componenti per la meccanica di microprecisione (orologeria, componenti per strumenti di laboratorio, microcomponentistica, ecc.), agli aghi o i filler per l’alimentare e la farmaceutica, fino ad arrivare a strutture complesse e di grandi dimensioni come cilindri ed alberi, turbine e casse per compressori per l’estrazione del gas, stampi per l’estrusione e la fotoincisione, la carpenteria di vario tipo e genere, con variazioni di peso comprese tra 1 grammo e 15 tonnellate. Un particolare vantaggio di Niploy Process e Elnip 13 ® Process è l’estrema versatilità dei riporti che, una volta deposti, non necessitano di particolari finiture e/o successive lavorazioni meccaniche.

Altro punto di forza della nichelatura chimica a matrice Niploy o Elnip 13 ® sono la sua estrema aderenza al substrato, che evita la sfogliatura del riporto anche in presenza di forti sollecitazioni o di danni meccanici, cosa che invece può avvenire con depositi galvanici tipo il cromo.

Caratteristiche ed applicabilità della nichelatura chimica Niploy ed Elnip 13 ®

Argos ha sviluppato questo procedimento per poter conferire alle superfici proprietà quali uniformità, resistenza, durezza, saldabilità, attrito, sensibilità magnetica e conduttività. Il campo di applicazione del rivestimento è molto ampio e include, come materiali, le leghe ferrose (acciaio inox, acciai legati e ghisa), le leghe di alluminio e le leghe di rame (bronzo e ottone); come settori industriali, viene preferito nel campo alimentare e farmaceutico, in quello aerospaziale ed aeronautico, in quello automobilistico e motociclistico, in quello medicale, nell’elettronica e nelle telecomunicazioni, nell’oleodinamico e nel pneumatico, nel tessile, nella stampa, nel packaging, nel petrolchimico e nella ceramica.

Il rivestimento in nichelatura chimica Argos è quindi una soluzione estremamente versatile per un’ampia gamma di materiali, cui conferisce altissima resistenza e uniformità.

4.8/5 (67 voti)

Cerchi i migliori Trattamenti e Rivestimenti superficiali?

Proprietà correlate

Settori correlati