Vai al contenuto

News

Il ruolo chiave dei rivestimenti superficiali polimerici per l’ottimizzazione produttiva nell’ingegneria medica

Ottimizzazione_produttiva_nell’industria_medica_blu

L’ingegneria medica è un settore cruciale, che richiede soluzioni precise e affidabili. Un esempio eloquente di come i rivestimenti superficiali polimerici stiano migliorando l’efficienza in questo settore è rappresentato dall’importante intervento che il nostro stabilimento di Origgio ha effettuato per un’azienda internazionale specializzata nella produzione di apparecchi per la filtrazione del sangue.

Il ruolo centrale delle ganasce termiche nell’industria medica

Le ganasce termiche sono componenti cruciali nel processo di produzione degli apparecchi per la filtrazione del sangue utilizzati nell’ingegneria medica. Questi dispositivi sono progettati per svolgere due funzioni fondamentali: in primo luogo, cingono saldamente il fascio di fibre monofilo utilizzate per creare i filtri, garantendone l’integrità strutturale. In secondo luogo, grazie al loro riscaldamento, uniscono tra loro le fibre, creando un legame stabile. La temperatura operativa di queste ganasce raggiunge solitamente i 275°C. Durante il processo di produzione lavorano a una velocità elevata, eseguendo sei cicli al minuto, con un tempo di mantenimento della pressione di cinque secondi. Questi parametri rappresentano sfide significative perché garantire che le ganasce termiche siano efficienti ed affidabili è di fondamentale importanza per la qualità e l’affidabilità dei dispositivi medici finali.

Sfide affrontate nel processo di produzione

Come è immaginabile queste condizioni estreme possono diventare causa di problemi che impattano negativamente sulla produzione. Il cliente che ci ha contattati, infatti, doveva far fronte ad un’elevata aderenza dei materiali alle ganasce, con conseguente deposito di residui plastici che intasavano le ganasce stesse. Questo spesso si traduceva in punti meno compatti nei fasci di fibre, compromettendo la qualità del prodotto finale. Inoltre, il rivestimento originale richiedeva manutenzione frequente, causando interruzioni nella produzione e costi aggiuntivi per la sostituzione delle ganasce termiche.

PlasmaCoat®: rivestimenti polimerici per una soluzione efficace

Per risolvere queste sfide è stata applicata una soluzione innovativa: l’uso del rivestimento PlasmaCoat ® su tutta la superficie delle ganasce termiche. Il rivestimento ha migliorato notevolmente la situazione perché ha favorito il rilascio più agevole dei materiali, riducendo i residui di plastica sulle ganasce. Inoltre, ha aumentato la durata media delle ganasce da tre a nove giorni, con punte fino ai dodici giorni. Inoltre, l’applicazione su tutta la superficie ha consentito di utilizzare entrambi i lati delle ganasce, prolungandone ulteriormente la vita utile.

Un ulteriore miglioramento è stato apportato tramite una modifica strutturale delle ganasce stesse. È stato inserito un piccolo canale per raccogliere i residui di materiale in eccesso, evitando così che si accumulino all’apertura delle ganasce. Questa semplice modifica ha contribuito in modo significativo alla riduzione dei problemi legati ai residui di plastica.

Il successo passa attraverso l’innovazione tecnologica

Questo caso di studio dimostra come l’applicazione di rivestimenti polimerici avanzati, l’approfondita conoscenza tecnica e l’attenzione ai dettagli siano essenziali per migliorare l’efficienza e la produttività in settori critici come l’ingegneria medicale. Grazie a queste soluzioni, le aziende possono ottimizzare i loro processi produttivi e offrire prodotti di alta qualità con un impatto positivo sulla vita dei pazienti.

Il Gruppo Argos ST si impegna costantemente a sviluppare e applicare soluzioni innovative per le sfide complesse presentate da settori come l’ingegneria medica.